Inquilino, proprietario e mancato pagamento bollette: attenzione ai nuovi rischi

Hai una casa affittata e l’inquilino non ha pagato le bollette? Ecco che cosa rischia, ma soprattutto cosa rischi tu.

Avere a che fare con le persone, in generale, non è semplice. Le cose si fanno ancora più complicate e pesanti se queste persone ci devono dei soldi ogni mese e devono anche stare dietro a tutta una serie di spese che se non vengono saldate, sono guai.

bollette: paga l'inquilino o il proprietario?
Cosa succede se l’inquilino non paga – Tuttogratis.it

È la dura convivenza tra proprietario e inquilino, che sia di un garage, un box, una casa, un negozio, un appartamento, una stanza letto o qualsiasi altra proprietà o immobile. Non sempre le cose vanno per il verso giusto. E quando ci sono di mezzo i soldi, tutto diventa più spinoso.

Ad esempio cosa succede se l’inquilino fa il furbo oppure è un dimenticone e non paga le bollette per troppo tempo? Lecito farsi queste domande quando dobbiamo affittare una nostra proprietà oppure se abbiamo dei sospetti che il nostro inquilino potrebbe darci non pochi problemi. Ecco che cosa dice la legge a riguardo.

Se l’inquilino non paga l’affitto che succede al proprietario? Cosa dice la legge

L’inquilino è tenuto a rispettare tutte le adempienze economiche che riguardano la casa. Questo ovviamente include l’affitto mensile, che dovrà saldare a te che sei il proprietario secondo le modalità concordate e i tempi stabiliti nei termini del contratto. Ma ha a che fare anche, per esempio, con il pagamento delle bollette di luce e gas. Anche quelle vanno ovviamente saldate nei tempi stabiliti. E se questo non viene fatto? Cosa succede se un giorno vieni a scoprire che l’inquilino non ha pagato le bollette? Ci vai di mezzo tu?

bollette: paga l'inquilino o il proprietario?
Inquilini morosi e bollette non pagate – Tuttogratis.it

Gli scenari sono due: nel primo caso le utenze sono intestate al proprietario. In questo scenario sarà comunque il proprietario a dover pagare e poi, in qualche modo, farsi ridare i soldi dall’inquilino. Magari dovrai mettere in mezzo degli avvocati, rimettendoci comunque denaro tu in primis. Nel secondo caso è l’inquilino ad avere a suo nome le bollette e in questo caso è più complicato. Sarà lui a dover saldare il debito ma se il proprietario vuole chiudere le utenze, recidere il contratto – e magari pure cacciare di casa l’inquilino moroso – dovrà spendere soldi.

In poche parole, è quasi sempre il proprietario a rimetterci tempo e denaro. Scegliete bene i vostri inquilini!

Impostazioni privacy