Pensioni, sono tante le novità dal prossimo anno: aumenti in arrivo?

Si continua a parlare di pensioni, visto che dal prossimo anno ci saranno diversi aumenti. I cittadini attendono aumenti: cosa succederà. 

Tra gli argomenti di maggiore discussione per il dibattito pubblico troviamo sicuramente le pensioni che dal prossimo anno subiranno diversi cambiamenti. Il Governo sta per approvare il testo della Manovra di Bilancio e sono tantissimi i cittadini che attendono degli aumenti al termine del mese: il punto della situazione.

Pensioni prossimo anno
Cosa accadrà alle pensioni dal prossimo anno – Tuttogratis.com

Al termine del mese di Novembre il Governo è tornato a parlare di pensioni, proponendo un taglio all’importo erogato ai dipendenti pubblici iscritti alle ex gestioni CPDEL, CPS, CPI e CPUG, ora confluite nell’INPS. Adesso però l’esecutivo sembrerebbe aver optato per una revisione di questa proposta andando verso l’esclusione della penalizzazione per le pensioni di vecchiaia e per coloro che vengono collocati a riposo d’ufficio per raggiungimento del limite di età, fissato a 65 anni.

D’altro canto invece la penalizzazione sembrerebbe essere applicata a tutti coloro che sfrutteranno la pensione anticipata con sistema misto che sono maturate a partire dal 2024. Un’altra grande novità riguarda il sistema sanitario che beneficerà di una penalizzazione ridotta del 1/36 per ogni mese di posticipo del pensionamento. Questo vorrà dire che per il personale sanitario il taglio andrà ad azzerarsi a tre anni dalla maturazione del diritto di pensione anticipata. Ma queste non sono le uniche novità in arrivo per i cittadini.

Pensioni, cosa cambia dal prossimo anno: le ultime

In queste ore sembra che il Governo sia pronto a compensare l’aumento della spesa derivante dalle modifiche a partire dal 2025. Inoltre è previsto anche un incremento della finestra mobile sulle pensioni anticipate. La finestra di uscita, che rimane di tre mesi nel 2024 aumenterà progressivamente a quattro mesi nel 2025, cinque mesi nel 2026, sette mesi nel 2027 e raggiungerà nove mesi a partire dal 2028.

Pensioni prossimo anno
Chi vedrà la propria pensione aumentare – Tuttogratis.com

Per la pensione di vecchiaia, vale a dire quella prevista al 67esimo anno d’età non ci sarà né una variazione né tantomeno una penalizzazione. Stessa cosa vale per tutti coloro che sono a collocamento a riposo d’ufficio nella Pubblica Amministrazione. Mentre invece per la pensione anticipata (42 anni e dieci mesi, uno in meno per le donne) non ci sarà nessun taglio per chi matura il requisito entro il 31 dicembre 2023.

Mentre invece per loro ci saranno delle aliquote più penalizzanti per chi raggiunge il requisito dal 2024. Infine è prevista una riduzione del taglio di 1/36 per ogni mese in più di permanenza al lavoro solo per il personale sanitario e finestre mobili più lunghe per andare in pensione in anticipo. Per quanto riguarda gli aumenti invece sembra proprio che l’incremento riguarderà gli assegni minimi che dovrebbero raggiungere i 598,61 euro a partire dal prossimo anno.

Impostazioni privacy