Da gennaio famiglie italiane con più soldi in tasca: perché, cosa accade

Dal primo gennaio, le famiglie italiane avranno più disponibilità economica. Scopri cosa c’è dietro a questo vantaggio che influenzerà i bilanci familiari nel corso del 2024.

Ecco una notizia che farà brillare i vostri occhi: le bollette energetiche stanno per regalarci un regalo di inizio anno. Nel tumulto degli ultimi giorni del vecchio regime di mercato, l’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente (Arera) ha annunciato una riduzione sorprendente del 10,8% sulle tariffe della luce per il primo trimestre del 2024.

Da gennaio un regalo per le famiglie
Risparmio energetico: famiglie italiane con bollette più leggere nel 2024 – tuttogratis.com

Ma andiamo al sodo: questa vittoria inaspettata sarà goduta da ben 9 milioni di famiglie che rimangono ancorate al vecchio sistema di mercato tutelato. Ebbene sì, proprio quando sembrava che il futuro fosse incerto, ecco arrivare una boccata d’aria fresca nella forma di bollette più leggere.

Quanto si risparmierà nel 2024

Cosa c’è dietro a questo risparmio? La spesa complessiva per l’energia scenderà del 14%, grazie alla diminuzione dei costi della materia prima. Ma attenzione, ci sono piccoli balzi nelle tariffe di rete regolate e negli oneri generali di sistema, anche se sono solo un modesto +2,1% e +1,1%. Guardate un po’ le cifre: il prezzo finale dell’energia elettrica per la famiglia media sarà di soli 25,24 centesimi di euro al kWh, contro i precedenti 28,29 centesimi. Fate i conti e scoprirete che la spesa annuale per una famiglia tipo sarà di circa 684 euro. E ora, tenetevi forte, questa è la ciliegina sulla torta: è la metà rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso.

Buone notizie per il 2024
Il 2024 inizia con un risparmio: scopri perché le bollette saranno più leggere! – tuttogratis.com

Ma attenzione, non tiriamo troppo il fiato. Secondo il presidente dell’Arera, Stefano Besseghini, dobbiamo goderci questo vantaggio con cautela. I prezzi attuali sono ancora il doppio di quelli pre-crisi, e il sistema energetico europeo non è esente da rischi. Dietro le quinte, nel 2023, le tensioni in Medio Oriente hanno messo fine alla discesa dei prezzi delle materie prime energetiche.

Ma ora, grazie al contributo della produzione da fonti rinnovabili e alla ripresa del parco nucleare francese, godiamo di bollette finalmente più leggere. Ma non alziamo troppo la cresta, perché l’Unione Nazionale Consumatori ci rammenta che, nonostante il risparmio di 82,35 euro per l’energia elettrica, la spesa totale per il 2024 è ancora abbastanza impegnativa: 681 euro per l’elettricità e 1.467 euro per il gas, per un totale di 2.148 euro. Ma chissà, magari il futuro ci riserva ulteriori sorprese positive. Non ci resta che aspettare, e sperare.

Impostazioni privacy